x

x

Monica Contrafatto: l’intervista e il coming out paralimpico italiano

L’atleta paralimpica Contrafatto fa coming out

Un nuovo coming out dal mondo dello sport. È quello di Monica Contrafatto, militare e atleta paralimpica, che durante una missione in Afghanistan nel 2012 subì l’amputazione della gamba in seguito a un attacco. La campionessa si è aperta nel corso di una trasmissione televisiva: “Mi innamoro dei casi umani, quindi donne o uomini poco importa. L’amore è bello a 360 gradi. Non mi piace darmi definizioni, nel 2022 dovremmo essere tutti liberi”. 

Attualmente single, Monica ha detto di non essere innamorata e che è in cerca di qualcuna o di qualcuno. La prima volta che ha provato qualcosa per una donna è stata per lei una grande emozione, ma poi la sua storia è stata lunga e travagliata. E ancora non aveva rivelato nulla ai genitori. 

Chi è Monica Contrafatto?

Era il 2015 quando venne premiata segnando un primato: mai nessuna donna soldato aveva ricevuto la medaglia al valore dell’esercito.

La motivazione fu il suo comportamento durante un attacco, subito nel 2012 nella provincia di Farah, area sotto responsabilità italiana in Afghanistan. Morì un sergente e cinque soldati rimasero feriti gravemente. 

Contraffatto subì una lesione alla gamba destra e gliela dovettero amputare. Già nel 2013 le era stata conferita la Croce d’Onore alle vittime, impegnate in operazioni militari, di atti di terrorismo o atti ostili. Tante le soddisfazioni anche dal punto di vista sportivo. Ha vinto una medaglia di bronzo paralimpica nei 100 metri piani a Rio de Janeiro nel 2016. Mentre agli Invictus Games del 2018 a Sydney si è aggiudicata la medaglia d’oro. E l’anno scorso ha preso un altro bronzo ai giochi Paralimpici di Tokyo 2020.