x

x

Paola Turci e Francesca Pascale oggi si uniscono civilmente

‘Nozze’ vip oggi alle 17 a Montalcino.

La cantante Paola Turci e l’ex compagna di Silvio Berlusconi Francesca Pascale si uniranno civilmente e sui social già fioccano gli insulti.

Le due si sono conosciute due anni fa e si sono innamorate. Ma alla notizia dell’unione hanno la Turci ha ricevuto un un messaggio privato da uno sconosciuto che la insultava dicendole: “lesbicona che schifo”. Parole a cui la cantante ha risposto con un secco: “Ignoranza, omofobia, cattiveria e infelicità in una sola frase”, pubblicando poi su twitter il messaggio che aveva ricevuto.
Tante le testimonianze di solidarietà.

E il giornalista Massimo Gramellini ha scritto un editoriale legato proprio all’unione civile di domani, sottolineando la bellezza di “essere liberi senza arrecare danno agli altri”. La cerimonia sarà sobria, come ha chiesto dalla coppia. Purtroppo, Paola e Francesca non potranno celebrare un vero e proprio matrimonio.

L’unione civile è ben diversa dal matrimonio egualitario, un diritto che la comunità Lgbt+ sta cercando di conquistare anche se come interlocutore ha un parlamento che finge di non sentire.

A ricordarlo, su Twitter, Vladimir Luxuria: “Mi piacerebbe dire che si sposano, in realtà si “uniscono” perché in Italia ci sono le unioni civili e non ancora il matrimonio egualitario. Al di là di tutto l’amore trionfa sempre perché chi è se stesso ha già vinto”.

Dal 2016 al settembre 2021, in Italia si sono celebrate 15.300 unioni civili.