x

x

Pose: la terza stagione torna sugli schermi

È in onda su Netflix dal 23 settembre l’ultima stagione di Pose, la serie LGBTQIA+ candidata a ben 8 Emmy Awards. 

La serie cult di un’intera comunità, che ha mostrato il successo delle ball tra gli anni ‘80 e ‘90, è giunta al termine. Pose ha portato nelle nostre case la sensazionale storia di un mondo inedito che, raccontato attraverso le vicende dei personaggi, ha appassionato il pubblico mettendo in luce temi come la lotta per rivendicare il diritto all’informazione contro l’AIDS e la frustrazione di una minoranza ancora oggi poco ascoltata, quella transgender.

Pose 3: il cast

La terza stagione è composta da 7 episodi di cui l’ultimo ha una durata di 90 minuti. Nel cast ritroviamo Angel e Lil Papi, rispettivamente Indya Moore e Angel B. Curiel. L’immancabile Blanca, interpretata da Mj Rodriguez, Pray Tell interpretato dal premio Emmy Billy Porter e ovviamente Dominique Jackson aka Elektra. 

Pose 3: la trama

Siamo nel 1994 e la ballroom è solo un ricordo per Blanca che si destreggia tra l’essere madre, partner e aiuto infermiera. Nel frattempo, con l’AIDS diventata ormai la causa primaria di morte per gli americani tra i 25 e i 44 anni, Pray Tell si scontra con oneri sanitari inaspettati. Infine non manca la minaccia di una nuova house che costringe i membri della House of Evangelista a lottare per la propria eredità. 

Le parole del produttore Ryan Murphy

Questo spettacolo è una delle cose della mia vita di cui sono più orgoglioso. Steven Canals, Brad Falchuk e io abbiamo creato lo show e poi abbiamo trascorso sei mesi con la direttrice del casting Alexa Fogel, cercando letteralmente il mondo per il nostro fantastico cast. Eravamo tutti così eccitati e pregavamo che andasse in onda. Quanto siamo fortunati che il sogno sia diventato realtà”.