x

x

Paola Egonu intervista: “Si, ho una fidanzata”

La pallavolista parla con grande naturalezza della sua omosessualità

Paola Egonu intervista: La mia fidanzata mi ha consolata dopo la sconfitta

Paola Egonu, la pallavolista azzurra, medaglia d’argento in Giappone, è stata intervistata dal Corriere della Sera. Risposte brevi e sincere quelle della 19enne, la quale ha parlato con grande naturalezza e spontaneità di sé.

Alla domanda su cosa avesse fatto dopo la premiazione in Giappone e quindi, in seguito alla bruciante sconfitta contro la Serbia, l’atleta, senza esitazioni, ha ribattuto:

“Sono tornata in albergo e ho chiamato la mia fidanzata. Piangevo e lei mi ha consolata, mi ha detto che le sconfitte fanno male, ma sono lezioni che vanno imparate. E che ci avrei sofferto, però, poi, sarei stata meglio”.

Con semplicità e con un senso di grande normalità dunque, la sportiva ha raccontato della sua compagna, rivelando di essere omosessuale. E quando la giornalista le ha chiesto se avesse una fidanzata, la Egonu ha replicato un sintetico e diretto; “Si”, aggiungendo poi: “Lo trovo normale.”

Paola Egonu intervista: La multietnicità della squadra è un fatto normale

La giornalista ha proseguito toccando il tema della multietnicità della sua squadra. Le ha fatto notare come i tifosi abbiano amato questa caratteristica del team. Paola ha allora affermato di non capirne il motivo:

“Mi stupisce questa reazione. Siamo italiane. Per me, avere origini diverse è normale”.

Nata a Cittadella da genitori nigeriani, la schiacciatrice ha dichiarato con decisione di non curarsi delle opinioni degli altri. Lei, che da bambina è stata vittima di episodi di razzismo, è riuscita, a soli 19 anni, a liberarsi dagli schemi e dai pregiudizi e ad affermarsi come un esempio da seguire.

Paola Egonu intervista: che cos’è l’amore

Infine, alla domanda dell’intervistatrice sul significato dell’amore per lei, Paola si sofferma un po’ di più:

Non lo so. Lo sto scoprendo ora, forse. Penso che l’amore sia in tutto. La telefonata di un amico, le compagne di squadra che si interessano a te e tu a loro. Nasciamo con l’amore, perché nasciamo con nostra madre che ci riempie di baci e ci coccola e vorrebbe che fossimo protetti per tutta la vita. Solo che non sempre è così. Adesso però, almeno per ora, lo è”.

Con la sua genuinità e il suo coraggio, Paola Egonu è un simbolo dell’Italia. Un’atleta con numeri da record, italiana con la pelle nera, che parla delle sue preferenze sentimentali senza censure. La campionessa incarna valori nuovi e puliti, un bell’emblema per il nostro paese. È portatrice di un messaggio, che però lei trasmette in maniera inconsapevole, come se non ci fosse niente da dire e tutto fosse normale, così come dovrebbe essere.