x

x

Rami Malek Oscar 2019: Freddie Mercury era gay

L’attore, premiato come miglior attore agli Academy Awards, nel suo discorso ha definito il leader dei Queen come omosessuale. Per questa frase è stato accusato di non conoscere a fondo l’artista che ha interpretato nel film Bohemian Rapsody.

Rami Malek Oscar 2019: la frase sull’identità omosessuale di Freddie Mercury

Rami Malek ha interpretato il lead singer dei Queen nel biopic evento del 2018 Bohemian Rapsody. La pellicola ha riscosso un successo incredibile ai botteghini raggiungendo incassi da record. E l’interpretazione dell’attore di Mr. Robot si è aggiudicata il premio più ambito nel mondo cinematografico. Durante la serata degli Oscar 2019, il 37enne ha ritirato la statuetta miglior attore.Nel discorso di ringraziamento pronunciato dal palco del Dolby Theatre di Los Angeles però, il californiano ha pronunciato una frase che non è stata ben accolta dai fan del cantante di We are the champions. Malek ha definito il frontman come “un uomo gay.” Ecco cosa ha detto la star holliwoodiana nel suo speech:

“Abbiamo girato un film su un omosessuale, un immigrato, che ha vissuto la sua vita con impudenza e senza pentirsi di nulla. Il fatto che io stia celebrando lui e la sua storia con voi, stasera, dimostra che desideriamo storie come questa.”

https://www.instagram.com/p/BuS-dJgFzEa/

A parere dei followers di Mercury però, tale affermazione sarebbe riduttiva e testimonierebbe la scarsa conoscenza da parte del fidanzato di Lucy Boynton del personaggio di cui ha vestito i panni. Secondo alcuni, l’artista sarebbe bisessuale, secondo altri sarebbe addirittura scorretto e improprio classificarlo sotto un’etichetta precisa. Al di là delle parole usate dell’attore, lo stesso biopic sulla vita dei Queen è stato più volte attaccato proprio per il modo in cui ha trattato il tema della sessualità del protagonista. Ciò che è stato rimproverato al movie è stato di aver affrontato con troppa superficialità gli argomenti riguardanti la vita sessuale del performer e dell’Hiv, che lo ha portato poi alla prematura morte. A parere dei fan più sfegatati, Bohemian Rapsody sarebbe quindi stato realizzato ad uso e consumo di un pubblico eterosessuale e magari anche omofobo. Rami Malek, reduce dalla vittoria, non ha ribattuto a queste polemiche.